25° Congresso A.I.O.T. di Medicina Biologica

scritto il 9 marzo 2010 da WebMaster |  2 commenti  

Sapore del Sapere Congresso: Nuovi Orizzonti in Medicina
Date: 14 e 15 maggio 2010
Luogo: Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Milano
Indirizzo: 20122 Milano (Italia) – Via Festa del Perdono, 7

 

Si tratta di un traguardo importante per la A.I.O.T. che desidera celebrarlo in modo speciale e innovativo rispetto agli anni passati: articolato in tre sessioni, per una durata complessiva di un giorno e mezzo, questo congresso ha l’intento di fare il punto sullo stato di avanzamento della ricerca di base e presentare i risultati consolidati ottenuti in ambito terapeutico.

La sessione dedicata alla ricerca di base, che vedrà la partecipazione del Premio Nobel Luc Montagnier e di altri importanti relatori, vuole anche essere un tributo al grande fisico e ricercatore italiano Giuliano Preparata di cui ricorre quest’anno il decennale della scomparsa.

Sessione Ricerca

Messages from Water: venerdì 14 maggio dalle ore 14:00 alle ore 19:30

  • Luc Montagnier
    Premio Nobel per la Medicina 2008, World Foundation for AIDS research and prevention (UNESCO), Parigi, Francia.
  • Emilio del Giudice
    Fisico teorico, Premio Prigogine 2009, INFN (Istituto Nazionale Fisica Nucleare), Milano, IIB (International Institute of Biophysics), Neuss, Germania.
  • Vladimir Voeikov
    Professore di Chimica BioOrganica presso la Facoltà di Biologia dell’Università Lomonosov, Mosca, Russia.
  • Giuseppe Vitiello
    Professore di Fisica Teorica all’Università di Salerno, Dipartimento di Matematica.
  • Marco Bischoff
    IIB (International Institute of Biophysics) Neuss, ed Europa Universität Viadrina Frankfurt-Oder, Germania.
  • Alberto Tedeschi
    Ricercatore, WHITE HB, Milano.
  • Roberto Germano
    Fisico, INFM (Istituto Nazionale Fisica della Materia), Napoli.

Sessione Clinica

Messages from Low-Dose Medicine: sabato 15 maggio dalle ore 9:15 alle ore 18:00

  • C. Rumio
    Utilizzo di low dose di Anti IL-1α e β+ IL-10 nel trattamento delle IBD (Inflammatory Bowel Diseases) in un modello animale.
  • L. Milani
    Al di qua e al di là di Antonio Avogadro: la ricerca di base e la ricerca applicata decostruiscono alcuni dogmi precostituiti.
  • A.Arrighi, M. Colombo,, A. Coradeschi
    Low Dose Medicine in Pediatria. Piccole dosi per piccoli pazienti.
  • I. Bianchi
    Bio-Molecules Replacement. Ormoni, citochine, fattori di crescita low dose nella prevenzione del bio-aging.
  • M. Lupardini
    Mars e Venus: i messaggeri low dose della sessualità.
  • G. Borsalino
    La Medicina Biologica nel piede di Charcot. Nuove possibilità di cura nei “casi rari” con la Low Dose Medicine.

Sessione Poster

Messages from Clinical Practice: sabato 15 maggio dalle ore 9:15 alle ore 18:00

Questa sessione è a disposizione dei medici esperti in Medicina Biologica che intendano presentare le loro ricerche.

Commenti

 Segui i commenti di “25° Congresso A.I.O.T. di Medicina Biologica” via RSS.

  1. Roy Virgilio scrive:

    Ci sarò. Complimenti per la qualità del convegno che si preannuncia davvero interessante.

  2. tiziano scrive:

    E se le informazioni fossero non nell’acqua, ma negli atomi di idrogeno? Chi puo’ dire che gli atomi di idrogeno siano identici uno all’altro?
    In fondo il deuterio é un isotopo non radioattivo dell’idrogeno ed é fondamentale per la fusione fredda….
    La coerenza e la supercoerenza sono segnali definitivi, o onde portanti di ulteriori segnali sottesi coi progetti biologici?
    E poi trovare le onde batteriche, non potrebbero essere queste a generare le alterazioni e non direttamente i virus ed i batteri? E le malattie prioniche in cui il DNA e l’RNA non sono coinvolti? Anche queste ingenerano modifiche successive delle proteine del cervello prodotte dalle cellule… Non é che derivino esclusivamente da interferenze magnetiche che distorcono i segnali indipendentemente dalla natura chimica successiva?
    Sotto ogni reazione chimica c’è sempre una reazione fisica, mentre a volte, dopo una reazione fisica non si sviluppa una corrispondente variazione chimica rilevabile perché la chimica vede solo oltre ad una qual certa grandezza, ma ci sono lesioni e anomalie che la chimica non é in grado di vedere…..

 Segui i commenti di “25° Congresso A.I.O.T. di Medicina Biologica” via RSS.

Scrivi un commento

Chi siamo

Dr. Elio Sermoneta, fondatore del sito e pioniere della metodica, e il Gruppo di Ricerca: Team e Collaboratori.

Date e Luoghi

I dettagli dei prossimi eventi e le indicazioni per incontrare il Dr. Elio Sermoneta su Appuntamenti.

Contattaci

Vuoi contattare il Dr. Elio Sermoneta o i membri del Gruppo di Ricerca? Seleziona il collegamento Contattaci