Share

Cura della Malattia o Cura della Persona

scritto il 30 gennaio 2010 da Dr. Elio Sermoneta |  nessun commento

Il Sapore del Sapere Convegno: Medicina Naturale al servizio dell’Uomo
Data e Luogo: 18 gennaio 2008, Palazzo Castiglioni – Milano
Relatore: Dr. Elio Sermoneta

 

Le persone si rivolgono ai medici quando hanno dei disturbi.

La medicina oggi si è super specializzata in numerose branche specialistiche. Bene! Però corre costantemente il rischio di dimenticare la complessa unitarietà dell’organismo, per il quale una disfunzione di un organo o di un sistema si ripercuote inevitabilmente anche sugli altri organi o funzioni correlati.

Questo sembra ovvio, eppure è spesso dimenticato. Non solo. Le persone che si rivolgono ad un medico spesso hanno disturbi difficilmente rilevabili alle indagini convenzionali, strumentali o di laboratorio.

Una malattia prima di essere evidenziata da tali indagini che rilevano alterazioni tissutali ormai già avvenute, ha avuto tutto il tempo di creare danni spesso irreversibili (si pensi ai tumori).

Ci sono poi i disagi psicologici, come le ansie, le crisi di panico, l’agitazione, l’astenia cronica per cui ci svegliamo già stanchi al mattino. Questi stati psico fisici generano incertezza nelle decisioni, insoddisfazione e confusione nella propria vita.

Dr. Elio Sermoneta

Dr. Elio Sermoneta - Intervento al Congresso: Medicina Naturale al Servizio dell'Uomo

Le terapie per queste sindromi sono affrontate con medicine (psicofarmaci, ansiolitici, antidepressivi ecc.) soppressive dei sintomi, ma non in grado di arrivare alle cause che li hanno generati.

Per queste considerazioni, dopo una pratica medico chirurgica di oltre trent’anni, sono approdato alle medicine “naturali”, che hanno una visione più globale e più unitaria della persona umana e che offrono terapie che tengono conto, non solo degli organi nell’insieme della loro correlazione, ma anche dello stato psichico e spirituale che sta alla base e che accompagna la malattia fisica.

Le medicine olistiche, cioè quelle che si occupano della persona nella sua totalità, fisica, psichica, e spirituale, e che non sono né alternative né complementari, ma medicine a pieno titolo, offrono una varietà di rimedi curativi che cercano di tener conto del principio Ippocratico di non nuocere prima di tutto e di risalire alla comprensione del terreno biofisiologico e psicologico e motivazionale del malato.

Da circa una decina di anni, a seguito di incontri con fisici, chimici ed ingegneri elettronici, pratico anche una medicina non solo biochimica, ma anche biofisica. Si tratta delle “acque informate”.

L’acqua, questa sconosciuta, ha la propietà di “immagazzinare” deboli campi elettromagnetici dalle materie o sostanze con le quali viene in contatto, e di rilasciare queste frequenze debolissime, compatibili con l’attività delle cellule del nostro organismo.

Questa proprietà permette di comunicare una “informazione” che regola la funzionalità delle cellule interessate.

Su quale principio fisico agiscono le Acque Informate?

Tutte le cellule del nostro organismo (sono miliardi) sono “elettrogenetiche”, per legge fisica generano un campo elettromagnetico. Quindi la comunicazione tra le cellule dell’organismo e degli organi tra loro non è solo elettrochimica ma anche elettromagnetica. La materia, l’energia e l’informazione sono i parametri della fisica moderna. L’informazione è indispensabile ad un sistema, soprattutto a quello organico, per il suo corretto funzionamento.

Le acque che utilizzo attualmente sono informate con i deboli campi elettromagnetici prodotti dalla struttura atomico-cristallina dei minerali. Essi, non solo hanno un effetto di regolazione sulla funzionalità cellulare e degli organi, ma agiscono anche sullo stato psichico ed energetico della persona. L’aspetto che più mi ha stupito è l’effetto riequilibrante dello stato psichico e dell’umore in generale.

Ho potuto verificare inoltre una notevole azione antinfettiva sui virus e sui batteri, con un chiaro rinforzo del sistema immunitario.

Il Pubblico

Il Pubblico - Congresso: Medicina Naturale al Servizio dell'Uomo

L’uso di rimedi omeopatici e di acque informate, unite ad una metodica di analisi basata sulle risposte riflesse a domande poste dal medico alla memoria inconscia del paziente (metodica che applico da anni e che meriterebbe un’esposizione più esaustiva), permette di ottenere miglioramenti significativi nel complesso dei disturbi fisiologici, ma soprattutto stimola la consapevolezza del paziente a prendersi cura di sé stesso e ovviamente il tutto senza controindicazioni ed effetti collaterali.

In sintesi:

  • Comprendere nella sua totalità l’essere umano. Cioè nelle sue dimensioni, fisica, psichica, spirituale;
  • chiarire alcuni termini:
    • alternativo è ciò che si contrappone ad altro;
    • complementare è ciò che si addiziona ad altro;
  • poi porci delle domande:
    • cosa è alternativo o complementare nella medicina convenzionale?
    • è possibile utilizzare insieme medicina allopatica o convenzionale, e medicine complementari?
    • quale il ruolo del medico nei confronti del paziente? Ascoltare, spiegare, consapevolizzare, accompagnare il paziente nel cammino terapeutico.

Commenti

Cura della Malattia o Cura della Persona” non è stato ancora commentato: vuoi essere il primo ad arricchirlo con il tuo apporto?

Scrivi un commento

Chi siamo

Dr. Elio Sermoneta, fondatore del sito e pioniere della metodica, e il Gruppo di Ricerca: Team e Collaboratori.

Date e Luoghi

I dettagli dei prossimi eventi e le indicazioni per incontrare il Dr. Elio Sermoneta su Appuntamenti.

Contattaci

Vuoi contattare il Dr. Elio Sermoneta o i membri del Gruppo di Ricerca? Seleziona il collegamento Contattaci