Share

I Fiori di Bach

scritto il 30 gennaio 2010 da WebMaster |  nessun commento

Periodico: Diva e Donna
Data: 2006 – nr. 34
Autore: Paola Biondi

Una maniera poco invasiva per curare malattie non gravi, da molti scelta come alternativa alla medicina ufficiale, sono i Fiori di Bach, una terapia inventata negli anni Trenta dal medico gallese Edward Bach (1866-1936).

La loro efficacia si basa sulla diluizione con acqua della “tintura madre” ottenuta dalle piante. Le successive diluizioni portano a una modifica delle “vibrazioni” dei “principi attivi”, con la conseguenza che alla sostanza iniziale rimane solo una “memoria” impressa nell’acqua.

Questa a sua volta porta tali informazioni che, per contatto cutaneo o sublinguale, entrano nell’organismo.

I Fiori di Bach sono in tutto 38 e a ciascuno di essi corrisponde una serie di atteggiamenti mentali o di carenze caratteriali che sono alla base di squilibri emotivi che in molti casi si ripercuotono anche sul fisico.

A ogni Fiore corrisponde una precisa frequenza di vibrazione che va a contrastare quel particolare atteggiamento o tendenza che crea problemi, con l’obiettivo finale di ristabilire l’armonia originaria fra il soggetto e la natura di cui fa parte.

Commenti

I Fiori di Bach” non è stato ancora commentato: vuoi essere il primo ad arricchirlo con il tuo apporto?

Scrivi un commento

Chi siamo

Dr. Elio Sermoneta, fondatore del sito e pioniere della metodica, e il Gruppo di Ricerca: Team e Collaboratori.

Date e Luoghi

I dettagli dei prossimi eventi e le indicazioni per incontrare il Dr. Elio Sermoneta su Appuntamenti.

Contattaci

Vuoi contattare il Dr. Elio Sermoneta o i membri del Gruppo di Ricerca? Seleziona il collegamento Contattaci