Share

La Scienza incontra lo Spirito

scritto il 30 gennaio 2010 da Dr. Elio Sermoneta |  un commento  

Associazione Internazionale di Medicina Integrata Convegno: La Scienza incontra lo Spirito
Data e luogo: 28 ottobre 2006, Hotel Michelangelo – Milano
Relatore: Dr. Elio Sermoneta

 

Ciò che per noi è più necessario in questo momento non sono tanto dei nuovi fatti, quanto piuttosto una nuova maniera di osservare e di accettare i fatti. Una nuova maniera di vedere, collegata ad una nuova maniera di agire: ecco quello che ci abbisogna. (Teilhard De Chardin)

È necessario vedere realmente e intensamente come stanno le cose… Gli uomini, al 99% non si pongono chiaramente questa domanda: vale la pena di vivere? Essi non vedono il problema, poiché la vita li trascina ancora automaticamente, come ha fatto per gli esseri irragionevoli che da soli hanno svolto, senza saperlo, fino all’Uomo, il lavoro dell’Evoluzione. (Teilhard De Chardin)

Ciò che definisce e classifica un uomo come moderno è l’essere divenuto capace di vedere, non solo nello Spazio, non solo nel Tempo, ma nella Durata o, nello Spazio-Tempo biologico; e di trovarsi incapace di vedere in modo diverso qualunque cosa, a cominciare da se stesso. (Teilhard De Chardin)

Esperienze Terapeutiche con Acque Informate da minerali con Piastra WHITE®

Premesse che stanno alla base di questa cura

Se vogliamo cercare dove la scienza incontra lo Spirito non dobbiamo trascurare la Materia. Masaru Emoto ha già ben messo in rilievo le straordinarie proprietà dell’acqua grazie ai suoi esperimenti sui cristalli di ghiaccio. Inoltre l’accenno che egli ha fatto dei cristalli di minerale è pertinente a considerazioni che ho elaborato nella mia pratica medica, utilizzando gli stessi a scopo terapeutico in combinazione con l’acqua. L’acqua, infatti ha la capacità di conservare e trasmettere i campi elettro-magnetici ultradeboli con i quali viene in contatto.

vedere i lavori dei fisici Giuliano Preparata ed Emilio Del Giudice, del Prof. Vittorio Elia (fisico-chimico dell’Università di Napoli), del chimico Prof. Alberto Ansaloni e altri.

Ma perché l’acqua ha queste proprietà? Cosa è veramente l’acqua?

L’acqua è una Materia diffusissima senza la quale la vita non potrebbe sussistere. Una materia cosi semplice e cosi comune, ha dimostrato di possedere proprietà straordinarie che la rendono indispensabile alla Vita.

Non possiamo dimenticare che il 70% e oltre del nostro organismo è costituito di acqua. Risulta quindi strano che non sia stata oggetto di considerazione e di studio da parte della medicina se non per la sua presenza ponderale.

La Materia e l’Energia

Quale Energia permette a due molecole di un gas esplosivo come l’idrogeno, e a una molecola di un altro gas, che favorisce la combustione come l’ossigeno di combinarsi generando una sostanza liquida essenziale alla vita come l’acqua? Alla base di questa metamorfosi materiale tra due molecole di gas così diversi ci deve stare una fonte energetica che segue leggi costanti e quindi non caotiche, ordinate ed intelligenti. Quindi PROGRAMMATE.

Le scoperte sulla materia degli ultimi cent’anni hanno aperto all’uomo l’aspetto più profondo della Materia e dell’Energia.

Come può sussistere la materia senza Energia? La Materia senza Energia non può esistere!

La materia puramente inerte e bruta non esiste!

Nella Materia è già costituita ed è gia condensata l’Energia. La Materia è energia condensata. Pensiamo all’energia del nucleo dell’atomo, l’energia nucleare.

Parallelamente alle conoscenze astronomiche sull’universo sono stati portati avanti gli studi della costituzione particellare dell’atomo per arrivare alla zona limite dove non c’è più materia ma solo Energia.

L’Energia è la fonte della vita. La vita si esprime come energia e per l’ Energia. La vita è Energia.

L’Energia nelle sue multiformi espressioni (elettrica, elettromagnetica, campi di forza) fa sussistere e trasforma la Materia con interazioni ordinate e programmate da leggi costanti che noi possiamo conoscere e prevedere. C’è già nella Materia, nella costanza della sua costituzione, un Ordine Intelligente.

Come conseguenza possiamo dire che L’Energia è manifestazione di un Progetto che è costante e che quindi rivela un Pensiero non materiale.

Il Progetto non è materiale, è Spirituale.

La fisica si è spinta a tal punto che ciò che si trova tra le mani è solo Energia pura, e considera la materia solo energia condensata.

Come dire che il mondo emerge continuamente dal Nulla, almeno da un nulla materiale.

Max Plank disse nei primi anni del novecento alla fine dei suoi studi sulla materia: “la materia non esiste”.

La presenza costante dell’Energia, che si può misurare, e vedere nei suoi risultati, non ha un corpo materiale, ma riveste quello della Materia, si manifesta nella materia.

Ma è nell’Energia che si esprime lo Spirito che anima la Materia. Lo Spirito come stato superiore della Materia. Lo Spirito è creatore della materia. Senza lo Spirito la materia non ha possibilità di sussistenza. Quindi la Materia è di genesi spirituale. Materia e Spirito sono i due stati della realtà cosmica esistente.

E noi che siamo presenti in questo mondo materiale, siamo a nostra volta costituiti di materia, della materia di cui è costituito il mondo stesso, ma siamo il punto della Materia nella quale lo Spirito emerge con tutta la sua potenza, cioè, dove la Materia, rivelando lo Spirito, diviene Coscienza.

L’energia è quindi l’espressione di un Pensiero e di una Volontà Spirituale che si manifesta in un Progetto che è l’Universo macroscopico e microscopico.

È la meraviglia che prende gli scienziati impegnati ad osservare l’ordine dell’Universo. “L’Evoluzione ha un senso assoluto, ed è nella direzione dello Spirito”.

All’apice dell’Evoluzione sta l’Uomo, nel quale la Materia svela la massima manifestazione dello Spirito.
Lo spirito umano si esprime come volontà intenzionale in progetti frutto della sua Coscienza.
Non ci sono solo spiriti d’uomini sulla terra ma anche uno spirito della Terra. Cioè delle cose della terra. La Materia di cui sono fatte le cose, non può sussistere per energia originaria, ontologicamente è di genesi spirituale!

Il vero fenomeno fisico che abbiamo sotto gli occhi è lo Spirito che si manifesta nella Materia; la quale è l’apparenza, ciò che appare ai sensi del corpo.

L’ordine che osserviamo nella materia, pur nella sua complessità è un Messaggio dello Spirito alle nostre anime.

Lo Spirito non è un meta-fenomeno o un epi-fenomeno ma è il FENOMENO.

Quanto questa introduzione è inerente alla terapia con le acque informate?

La terapia con acque informate non riguarda solo patologie d’organo o disfunzionali, ma è un processo di armonizzazione e di crescita che investe la persona nella sua totalità fisica, psichica e spirituale, cioè riguarda la sua Interiorità.

Noi tutti siamo forgiati con un bagaglio di esperienze che determinano la nostra concezione di vita. Queste esperienze sono importanti, ma non sono di per se determinanti; perché alla base delle convizioni e delle motivazioni che orientano la vita di ciascuno di noi sta la Coscienza, la quale da valore e senso all’ esperienza stessa.

È con la Coscienza, che acquisiamo Conoscenza. E con la crescita della nostra consapevolezza dirigiamo i nostri atti verso gli obbiettivi che riteniamo più importanti.

Quindi è essenziale aver chiarito a se stessi le motivazioni prioritarie che orientano l’agire. Purtroppo gli influssi che riceviamo dall’ambiente, famiglia, società, condizionano le decisioni e i comportamenti e limitano, a volte pesantemente, la crescita delle persone impedendone il cammino verso la maturità. Per acquisire una Coscienza di sè libera da condizionamenti sociali ed ambientali occorre applicarsi con costanza e pazienza.

Volere con costanza e… tanto coraggio.

Inoltre: dobbiamo ricordarci che le vere intenzioni che muovono il comportamento e l’agire di ciascuno sono quasi sempre inconsce. Abbiamo da scoprire a noi stessi il nostro inconscio.

Tutto questo cosa ha a che fare con la cura di malattie che riguardano il corpo fisico?

Riguarda l’Unità della persona e la ripercussione che le sue dimensioni più profonde, psiche e spirito hanno sulla salute del corpo.

Si dice che il corpo fisico somatizzi tutta la tensione della vita di una persona.

Armonizzare funzionalità organiche, per una salute ottimale, significa necessariamente compiere un lavoro di coscientizzazione di sé.

È un processo necessario, non ottenibile con la semplice somministrazione di farmaci.

Il compito del medico, quindi, non può limitarsi alla prescrizione farmacologica, con valutazioni che si fermano alla salute fisica, ma deve considerare la totalità della persona con cui ha stabilito il rapporto terapeutico.

Occorre risalire, non solo agli episodi che sono stati l’inizio della malattia, ma anche alle motivazioni di vita e allo stato d’animo che l’hanno accompagnata e che formano il sistema di credenze del paziente.

Acque Informate da Minerali

Da parte nostra abbiamo messo a punto e verificato la validità di un procedimento che è di grande aiuto per ripristinare un equilibrato stato di benessere fisico, psichico e spirituale ed iniziare un cammino di consapevolezza di sé, indispensabile alla realizzazione di una vita conforme alla nostra vera natura.

Da circa nove anni utilizzo acque informate con i deboli campi elettromagnetici prodotti dalle strutture atomico cristalline dei minerali.

Con la collaborazione di un ricercatore indipendente, Alberto Tedeschi, e la supervisione di fisici come Prof. Giuliano Preparata e Prof. Emilio Del Giudice dell’I.N.F.N. -Istituto Nazionale di Fisica Nucleare-, e, non ultimo i lavori sulle proprietà termodinamiche dell’acqua condotti dal fisico-chimico Prof. Vittorio Elia dell’Università di Napoli, ho potuto sperimentare gli effetti terapeutici che si possono ottenere somministrando acque “caricate” cioè informate con i minerali.

Attualmente utilizzo circa 3000 minerali in combinazione tra loro, per disfunzioni e patologie infettive dove si sono dimostrati di grande efficacia terapeutica. I vantaggi sono che non vengono somministrate sostanze farmacologiche che l’organismo deve metabolizzare, ma solo informazioni per uno stimolo fisiologico e riequilibrante.

Con nostra sorpresa abbiamo potuto constatare effetti che vanno da:

  • un’attività “antibiotica” nelle sindromi infettive, virali, batteriche, parassitarie;
  • una migliore regolazione del sistema neuro-vegetativo con effetti riguardanti la memoria, l’attenzione e la coscienza di sé;
  • una funzione drenante degli organi nobili come fegato, rene, cuore e di depurazione delle tossine accumulate negli spazi interstiziali. Una funzione disintossicante generale;
  • una attivazione delle ghiandole endocrine e del loro sistema generale;
  • un’azione diretta sullo stato psichico profondo, con effetti sul senso di benessere e sull’umore.

Queste azioni terapeutiche non sono in competizione con eventuali terapie farmacologiche, anzi le facilitano predisponendo l’organismo ad una funzionalità migliore.

La spiegazione di queste azioni vanno ricercate nelle caratteristiche di elettrogeneticità delle cellule, e dell’emissione di campi elettromagnetici ultra-deboli con i quali esse dialogano tra loro.

L’immensità del Cosmo non ci opprime se infine intravvediamo che la materia, con le sue meravigliose forze, prende coscienza di sé soltanto con noi. (Teilhard De Chardin)

Commenti

 Segui i commenti di “La Scienza incontra lo Spirito” via RSS.

  1. FRANCO CIMA ha detto:

    Grazie a internet si puo’ venire a conoscienza di cose molto interessanti,e incredibili.
    sono venuto a conoscenza dell ‘acqua informata dove parla il dott Masaru Emoto
    Informando l’acqua con nomi tipo :amore ,pace ,grazie o immagini ,o musica d i cristalli assumono forme molto belle.
    Queste informazioni hanno effetti positivi .Ma bastano per curare o occorrono i cristalli?
    Ho letto che disegni come i cerchi nel grano hanno effetti curativi, fandonie o verita’?
    Grazie
    Franco

 Segui i commenti di “La Scienza incontra lo Spirito” via RSS.

Scrivi un commento

Chi siamo

Dr. Elio Sermoneta, fondatore del sito e pioniere della metodica, e il Gruppo di Ricerca: Team e Collaboratori.

Date e Luoghi

I dettagli dei prossimi eventi e le indicazioni per incontrare il Dr. Elio Sermoneta su Appuntamenti.

Contattaci

Vuoi contattare il Dr. Elio Sermoneta o i membri del Gruppo di Ricerca? Seleziona il collegamento Contattaci