Share

Un pò di storia

scritto il 30 gennaio 2010 da Dr. Elio Sermoneta |  nessun commento

Come avvenne l’uso in terapia di regolazione del metabolismo fisiologico con acqua informata con i campi elettromagnetici (ultradeboli) dei minerali.

Nel 1997 venne nel mio studio medico Alberto Tedeschi, dicendomi di aver creato un sistema per permettere alle persone di mantenersi in un buono stato di salute e di equilibrio psicofisico grazie ad un metodo di autoregolazione individuale.

Allo scopo aveva costruito e portato con sè una strana piastra sulla quale poneva una foto scattata con una macchina polaroid della persona da curare e “riequilibrare”, con a fianco una boccettina riempita d’acqua. Nel giro di pochi minuti le frequenze della persona impressa sulla foto polaroid passavano, diceva, all’acqua della bottiglietta, che veniva così “informata”.

Questa acqua informata doveva poi essere assunta dalla persona delle fotografia per bocca o più semplicemente sul braccio, in piccole dosi (qualche goccia al giorno). Il risultato sarebbe stato un’attivazione del metabolismo con un aumento delle funzionalità organiche della persona stessa e quindi un miglioramento del suo stato di salute.

In effetti l’attivazione avveniva, ma si aveva anche un incremento delle patologie disfunzionali psico-fisiche da parte della persona che assumeva queste goccie di acqua informata. Per cui dopo una serie di “sperimentazioni” su amici, parenti e noi stessi, decidemmo di interrompere questa pratica. Già allora potei comunque constatare, con un certo stupore, effetti somato-psichici sulle persone che avevano assunto poche goccie di acqua che non era venuta in contatto con alcuna sostanza. Le manifestazioni di questi fenomeni mi provocarono una serie di interrogativi e di curiosità che mi spinsero a ricercarne le ragioni nel campo della fisica moderna applicata alla biologia.

E, mentre Alberto studiava e preparava il perfezionamento della sua metodica con la piastra mettendo a punto le luci con diverse frequenze d’onda con effetto “rifasante”, io, per un insieme di coincidenze fortuite mi accingevo a sperimentare un’altra strada.

Un mio paziente, che aveva subito una chemioterapia per una forma tumorale, venne da me molto debilitato ed io, volendo aiutarlo, mi misi a cercare dei rimedi e degli integratori vitamico-minerali che potessero giovargli. Mentre testavo con la metodica kinesiologica vari rimedi e complessi, i miei occhi si posarono su alcuni minerali, geodi e quarzi, che avevo in bella mostra su di un ripiano del mio studio. Notai subito un incremento notevole nella risposta neuro-muscolare. Vagliando col test un minerale alla volta, mi accorsi che le variazioni involontarie della contrazione muscolare cambiavano da un minerale all’altro. Scelto il minerale più rispondente al test, lo misi sulla piastra di Alberto assieme ad una boccettina d’acqua. Dopo alcuni minuti, controllando con il test kinesiologico, prescrissi una posologia di alcune gocce giornaliere da applicare sul cavo del gomito.

Ottenni nel paziente un risultato di netta ripresa energetica e vitale in pochi giorni. Questo mi spinse ad approfondire ed a ripetere l’esperienza con ulteriori applicazioni di altri minerali.

Sono passati diversi anni nei quali ho potuto verificare l’efficacia di queste applicazioni con netti miglioramenti in diverse disfunzioni organiche e patologie.

Da allora ho sviluppato una metodica di cura che abbina l’informazione dell’acqua (o di oli vari) con minerali e loro composti, per mezzo della piastra di Alberto e mediante una varietà di oltre 3000 minerali. Queste applicazioni di acqua informata si sono dimostrate utili nella regolazione funzionale di organi ed apparati, nella riattivazione metabolica cellulare e in particolare, nelle patologie infettive debilitanti il sistema immunitario.

I minerali utilizzati sono quelli descritti nella classificazione internazionale di Strunz. Attualmente sono in corso ulteriori esperienze ed applicazioni di gruppi di minerali e metalli in combinazione fra loro.

L’azione rivitalizzante sulle cellule organiche, e terapeutica sulle patologie infettive è ottenuta attraverso i minerali per i deboli campi elettromagnetici emessi dalla loro struttura atomico-cristallina che viene comunicata, tramite la Piastra WHITE® (così la chiama Alberto), all’acqua o ad altro supporto (soluzione fisiologica, acqua di mare sterilizzata, oli vari).

L’informazione dell’acqua da parte di deboli campi elettromagnetici si può ottenere anche con le macchine di biorisonanza utilizzate per la diagnosi e la terapia, ma la particolarità della Piastra è di poter informare l’acqua con le frequenze, pressoché infinite, dei minerali e dei loro aggregati risultando quindi una terapia naturale di grande adattabilità e versatilità alle esigenze di riequilibrio, non solo fisiologico, anche psicologico individuale.

In particolare, con lo stesso procedimento è possibile informare acque con i campi elettromagnetici biologici di fiori, germogli e piante senza estirparli o reciderli, ma mantenendoli vivi e vitali. Le acque così ottenute si sono rivelate molto efficaci nella regolazione dell’umore, negli stati psicologici di ansia, paura, inquietudine ed atteggiamento mentali di negatività oggi molto diffusi a causa del vuoto di motivazioni esistenziali di molte persone di ogni età.

Commenti

Un pò di storia” non è stato ancora commentato: vuoi essere il primo ad arricchirlo con il tuo apporto?

Scrivi un commento

Chi siamo

Dr. Elio Sermoneta, fondatore del sito e pioniere della metodica, e il Gruppo di Ricerca: Team e Collaboratori.

Date e Luoghi

I dettagli dei prossimi eventi e le indicazioni per incontrare il Dr. Elio Sermoneta su Appuntamenti.

Contattaci

Vuoi contattare il Dr. Elio Sermoneta o i membri del Gruppo di Ricerca? Seleziona il collegamento Contattaci